Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali)

Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali) Il prezzo della conoscenza è la responsabilità di condividere (Anonimo)

giovedì 7 giugno 2012

LA DANZA DELLE GRANDI MADRI



Preghiere di gratitudine per le vecchie donne pericolose
e per le loro figlie sagge e selvagge che allietano la nostra vita:



Per tutte le anziane donne del mondo, di ogni tipo e sorta mai create, quelle che sono state trasportate dolcemente dalle onde, e quelle che hanno rischiato di naufragare in un numero imprecisato di tempeste e burrasche, quelle che sono riuscite a resistere aggrappate a un relitto e arrivare a metà strada, e da lì raggiungere un approdo... Per le anziane donne del mondo che con tutte le loro sfaccettature, i loro dispiaceri e talenti, ora sono timide o sicure, semi scombussolate o rimesse in sesto, ma nonostante tutto ben salde sulle gambe e fiere ... per le tribù delle grandi anziane ... in tutte le loro piume e pellicce, tutte le loro foglie, pelli e gonne, in tutte le loro ropas guerrieras, tenute da guerriere, nelle loro ali, fuschiacche e nei loro scialli con fermagli da cerimonia, le collane e gli scettri, in tutto il loro orgoglio atletico e deliato, in tutti i loro becchi, code, tulle e tela che sfavillano e filano armoniosamente, in tutto il loro incedere e la loro sensualità, in tutti i loro comportamenti sorprendenti e stravaganti, in tutte le loro eccentricità e pitture e ornamenti tribali, in tutti i loro colori di clan e distintivi di potere, con tutto il loro sangue feroce e gentile e gli occhi brillanti ... per tutti i loro modi tradizionalisti e generosi ... per la loro suprema attenzione al decoro, la vita creativa e la cura dell'anima non svaniscano dalla faccia della terra ... per tutta la bellezza che le anima
Per loro ... perghiamo che la forza e la guarigione pervadano le loro ossa coraggiose in eterno
Preghiera estratta dal Libro:
"La danza delle grandi madri", di Clarissa Pinkola Estes.
Nel sottotitolo si legge:
 "Dalla giovinezza alla maturità, dalla maturità alla giovinezza".
Il suo messaggio è una lode a tutte le fasi della donna, una donna che muta in continuazione, una donna che si confida da donna a donna, da madre a figlia, ma anche da figlia a madre, da sorella a sorella.
L'autrice è convinta che la vita femminile non sia una linea retta, ma un cerchio senza inizio e senza fine: si è giovani anche se vecchie e vecchie e sagge anche da giovani.
Il libro si legge con il cuore, senza pensare, perchè entra direttamente nell'anima.
Esso si conclude con alcune bellissime "Preghiere di gratitudine per le vecchie donne pericolose e le loro figlie sagge e selvagge che allietano la nostra vita".
Lo consiglio a tutte lquelle donne che hanno bisogno di ritrovare la propria forza, alle donne che percepiscono di essere molto di più di quello che il tempo e i dogmi le hanno impresso nell'anima, a quelle donne  che  nutrono la speranza di poter fare esplodere nel mondo le virtù  che l'energia femminile possiede.
By LuisLuce
Copertina anterioreIn tutte le donne, soprattutto quando entrano nell'età matura, alberga una forza sotterranea e invisibile che si esprime attraverso intuizioni improvvise, esplosioni di energia, acute percezioni, slanci appassionati: un impulso travolgente e inesauribile che le spinge ostinatamente verso la salvezza, verso la ricostruzione di qualsiasi integrità spezzata. Come un grande albero che, per quanto minacciato dalle malattie, colpito dalle intemperie, aggredito dalla furia dell'uomo, non muore mai, ma miracolosamente e con pazienza continua a nutrirsi attraverso le proprie radici, si rigenera e rinasce per mantenere il proprio spirito vitale così da poter generare nuovi germogli cui affidare questa eredità inestimabile. Con un linguaggio suggestivo, che attinge alle antiche storie narrate attorno al fuoco, alle leggende, al mito, Clarissa Pinkola Estés riprende e sviluppa i temi che hanno ispirato il suo saggio d'esordio, "Donne che corrono coi lupi", intonando un poeticissimo inno al femminile.
Frassinelli, 2006 - 117 pagine

Nessun commento:

Posta un commento