Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali)

Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali) Il prezzo della conoscenza è la responsabilità di condividere (Anonimo)

mercoledì 12 settembre 2012

LE 20 DOMANDE PER FARTI PENSARE E AGIRE

Una cosa che insegniamo a L’UCE ai coach di BlessYou è la potenza delle domande. Continuiamo a vederlo nei corsi e nelle sessioni singole: una domanda o una serie di domande ben poste, al momento giusto, sono in grado di stimolare nelle persone profonde intuizioni e una motivazione inarrestabile al cambiamento in meglio.

  • Le domande sono uno strumento basilare perchè ci portano ad essere presenti alle nostre dinamiche psicologiche che altrimenti resterebbero inconsce.
  • Attraverso le domande piantano dei semi nel nostro inconscio e anche se al momento non abbiamo una risposta, col tempo la nostra psiche è stimolata a fare emergere delle nuove soluzioni.
  • Le domande ti permetteranno di attingere alla tua saggezza interiore e di godere della indipendenza emotiva.
  • In molti metodi infatti c’è il rischio di aver sempre bisogno di ricorrere a qualche figura esterna per comprendere i meccanismi che ci bloccano e realizzare i cambiamenti che desideriamo.
  • Attraverso le domande invece possiamo diventare i coach di noi stessi.


  • "Le persone di successo si fanno domande migliori e, come risultato, ottengono risposte migliori".
    Tony Robbins

    Una domanda potente è in grado di attivare la parte riflessiva della tua mente e facilitarti nel trovare risposte e soluzioni in maniera molto più forte di qualsiasi “predica” o “adesso ti dico io come si fa”.
    Iniziamo oggi una serie di post basati su domande apparentemente semplici… ma in grado di smuovere montagne.
    E ricorda non c’è una risposta giusta o una sbagliata, c’è solo una domanda giusta.



    quanti anni ti daresti


    Cosa faresti di diverso se sapessi che nessuno ti giudicherebbe?


    Hai fatto qualcosa recentemente degno di essere ricordato?


    se avessi


    Cosa ti fa sorridere?

















    Quando è già stato detto e fatto tutto, avresti detto di più  di quello che hai fatto?

















    Se avessi un amico che ti parlasse come a volte tu parli a te stesso, quanto gli permetteresti di  rimanere tuo amico?






     

    Nessun commento:

    Posta un commento