Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali)

Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali) Il prezzo della conoscenza è la responsabilità di condividere (Anonimo)

domenica 14 ottobre 2012

NOE' E IL DILUVIO UNIVERSALE sec. NOI


File:Gustave Doré - The Holy Bible - Plate I, The Deluge.jpgIl post che segue scritto da Adam Mack descrive  i fatti accaduti nel “Diluvio Universale” come un operazione di epurazione  genetica (vedi descrizione su WIKIPEDIA), che permise ai creatori del genere umano di ripulire parte del territorio da coloro che ormai erano stati classificati “Impuri” .
Anche la trasmissione Enigmi Alieni, andata in onda su FOCUS TV  si è occupata di questo argomento e visto che la televisione è uno degli strumenti in mano al sistema, direi che in qualche modo si vuole far conoscere alla massa quali siano state le nostre origini, declassando così quelli che sono stati fino ad ora gli insegnamenti mistici, mitologici e  religiosi.
Chiunque ha voglia di leggere la Bibbia con la mente libera dai dogmi, si accorgerà che esistono moltissime contraddizioni tra quello che vi è scritto e quello che oggi ci è stato tramandato.
Basti solo pensare al detto: fai quello che il prete dice e non quello che il prete fa!

Se siete pronti ad andare oltre il velo Vi consiglio la lettura dei libri scritti da  Zecharia Sitchin e dall’ attualissimo Mauro Biglino (non posso inserire il link di WIKIPEDIA perchè il personaggio è stato cancellato, quindi ritenuto indesiderabile dal sistema!).
Il primo autore ha scritto i suoi libri rifacendosi alle traduzioni dei testi Sumerici comparandoli ai miti Greci e Cristiani, mentre il secondo ha trascritto letteralmente l'Antico Testamento in base al Codice Masoretico di Leningrado.
Vi consiglio per una conoscenza approfondita dell'autore Mauro Biglino di richiedergli l'amicizia sulla pagina FB o nel Gruppo alla voce: Il libro che cambierà per sempre le vostre idee sulla bibbia. 
By LuisLuce
 
Noè e il Diluvio Universale
 




Io non so come stanno realmente le cose, ma qualcosa non mi quadra.
Nell'Antico Testamento, come è noto, si parla di Noè e della sua famosa Arca. Sappiamo tutti che il mito del diluvio è presente in moltissime tradizioni antiche, così come la figura di Noè è simile in modo incredibile tra culture lontane migliaia di km, ad esempio l'hawaiano Nu-u, il cinese Nuwah, l'amazzonico Noa. Diamo quindi per assodato che il mito nasconda una vicenda antichissima e reale. C'è un altro elemento interessante, ovvero le origini del patriarca, che fu concepito in assenza del padre Lamech, cosa che in sé non dovrebbe essere così strana, se non fosse per le caratteristiche del bambino che differivano dai genitori mediorientali. Era bianco, e i suoi occhi quasi lucenti. Il vecchio Enoch confermò che si trattava del figlio dei "guardiani" celesti. Dobbiamo dedurre che si trattasse di ingegneria genetica aliena operata per selezionare la specie? Sì, perché come ci h...

anno raccontato, l'intero mondo venne sterminato e dalla genia di Noè, Sem, Cam, Jafet, è scaturito il genere umano come lo conosciamo oggi. E l'Arca? Un uomo del ventunesimo non può bersi la favoletta delle coppie di animali caricate sulla barca. Ma c'è un dettaglio che non conosciamo: quella non era una barca. Arca non significa barca ma "scrigno", "cassapanca". Viene da "TeBaT", letteralmente "contenitore". Alla luce di questo ragionamento è così impensabile credere che in quel "contenitore" fosse stipato il DNA delle specie animali (e forse vegetali) presenti sulla terra? Fantascienza? Il "10k Genome Project" dell'ingegnere biomolecolare David Haussler, è un progetto che prevede di trascrivere la sequenza del codice genetico di 10 mila esemplari di specie diverse di vertebrati.
Forse la storia si ripete.

 

Nessun commento:

Posta un commento