Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali)

Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali) Il prezzo della conoscenza è la responsabilità di condividere (Anonimo)

giovedì 22 novembre 2012

MAURO BIGLINO 22 NOVEMBRE 2012

In queste ultime settimane sono successe cose curiose ed anche spiacevoli derivanti dal fatto che alcuni mesi fa è stato costituito un blog formato da "ebrei ebraisti" con il fine dichiarato di demolire il mio lavoro.
Invito tutti ad abbassare i toni: lasciamo che a urlare e dibattersi in una battaglia unidirezionale siano loro, anche perché sono bene da chi sono guidati.
Sappiamo bene che gli insulti pubblici sono partiti dal blog Confutatio ma non ha importanza.

Visto che alcuni danno per scontato che Mauro "non sa" e gli "ebrei ebraisti" di quei blog invece "sanno", mi decido a pubblicare ciò che scrive uno studioso ebreo che vive in Israele e che ha conosciuto le mie tesi: 




 

 "Mauro is absolutely right and I suggest to contact him and give him the messages.
Jewish traditional and religious people can't deny the Elohim are ET's. On the opposite basing our selves on the the hebrew bible and Hebrew scripts, we can prove the Elohim are many, they travel in space and live on another planet.
If they deny this fact that its written in the original Hebrew Bible, they deny the bible it self. We can prove the Bible confirm the message, but they can't prove the opposite".


Quindi, SECONDO QUESTO STUDIOSO EBREO (e non solo perché ho molte testimonianze simili anche dall'Italia) A NON CONOSCERE LA BIBBIA SONO PROPRIO I COSIDDETTI EBREI EBRAISTI CHE MI CRITICANO.
O magari non è che non la conoscano, ma hanno il chiaro obiettivo pregiudiziale di difendere posizioni ideologiche nazionaliste, come appare senza ombra di dubbio in ciò che hanno scritto sul sito del mio editore ("noi siamo il popolo più antico della terra, viviamo in un castello di ferro, mai nessuno ci ha scalfito e mai nessuno ci scalfirà") e che fa chiarezza sulla loro PREGIUDIZIALE posizione di partenza basata su una visione ideologica nazionalista che vizia dalle fondamenta ogni serena analisi condotta sul libro che giustificherebbe la loro situazione di popolo eletto.

Il buon senso quindi vorrebbe che si mantenesse un sano distacco e non si dessero per indubbiamente esatte certe posizioni solo perché sono espresse da ebrei, visto che altri ebrei pensano ESATTAMENTE come me, ma non fanno tanto schiamazzo. Sarà la storia a giudicare.

In attesa di certezze sarebbe bene sospendere il giudizio perché i cosiddetti esperti ebrei potrebbero avere sorprese.
Teniamo conto che scrivono anche che le opere megalitiche del passato sono state fatte dal popolo più antico della terra che faceva lavorare i dinosauri comandandoli con la telepatia, e che gli ingegneri genetici non erano gli Elohim ma i rofim, contraddicendo ciò che è scritto nella Bibbia ebraica che non parla dei rofim (vocalizzazione da loro stessi indicata come possibile e alternativa, dunque non biblica).

Insomma, capisco che chi vede messe in discussione le fondamenta della sua "fede ideologica" possa arrabbiarsi, ma nessuno è infallibile, nessuno è depositario delle verità, e visto che ci sono ebrei che pensano ESATTAMENTE come me, ma non vanno in pubblico a urlare per non essere aggrediti verbalmente dagli ideologi, io direi che sarebbe bene andare cauti perché la storia potrebbe dimostrare che gli ignoranti sono loro e non io ^___^ (Absit injuria verbis)

Qui sono entrati dei profili sospetti, persone che non forniscono il loro vero nome neppure dietro esplicita richiesta, con il chiaro intento di provocare e destabilizzare il gruppo all'interno: non cadiamo nella trappola, non siamo meno intelligenti di loro e non a caso nelle ultime due settimane io non sono quasi mai entrato in certe discussioni che erano chiaramente sospette e manovrate: d'altra parte, se è vera l'appartenenza di alcuni di loro alle forze militari israeliane (addetti alle basi missilistiche: scritto e documentato qui e poi magicamente scomparso, ma nel frattempo copiato e memorizzato ^__*) è bene riflettere prima di dare per scontato di sapere con certezza che la verità sta da una parte.

Quindi abbassiamo i toni e non facciamo il gioco degli ideologi: se vogliono scrivere che Mauro è un ignorante, come fanno anche qui alcuni con apparente e stucchevole compiacenza, facciano pure, mi fanno un sacco di pubblicità e più scrivono più mi aiutano ^___^

Sorridiamo, la storia dirà se ad essere ignorante è Mauro o "quegli" ideologi: sottolineo "quegli" perché non voglio coinvolgere ebrei che nulla hanno a che vedere con quelle posizioni

Intanto andiamo avanti con serenità. ^_______________^
Buona giornata a tutti
Mauro Biglino

Tratto dalla Pagina FB:
IL LIBRO CHE CAMBIERA' PER SEMPRE LE NOSTRE IDEE SULLA BIBBIA



2 commenti:

  1. Quello che a me fa ridere, è il fatto che da 40 anni che a ricerca tra religioni, storia, filosofie, scienze, spiritualità ecc. ecc. viene fuori il "biglino" di turno che vende i libri fa conferenze e certamente non gratis.......con le sue ipotesi si trascina tanta gente dietro che purtroppo vive nell'ignoranza. 1° nessuno è possessore di verità;
    2° in ogni caso le scoperte, ipotesi ecc.. vanno condivise e se ne informa in modo del tutto gratis perchè appartengono all'intera umanità, se non si è capaci di fare questo è meglio fare altri mestieri;
    3° la verità non è una formula matematica o un scoperta tra le righe di testi antichi o meno, la verità è qualcosa che alberga dentro ogni uomo e non va ricercata fuori;
    4° ma quando sarà che l'uomo si sveglia e smette di correre dietro all'uno all'altro sperando in che??.....siamo proprio combinati male tra un potere occulto politico che ci sta ammazzando e tanti falsi profeti!

    RispondiElimina
  2. Ciao Vincenzo.
    Ti ringrazio per il commento che mi permette di fare alcune riflessioni e precisazioni.
    Io ho creato questo Blog, per pubblicare ricerche e riflessioni che non vogliono essere accettate come verità assolute, bensì come strumento di osservazione.
    Trovo che Biglino si presenti non come un possessore di verità assolute o un interprete, bensì come un traduttore di testi secondo un codice accreditato ed è lui stesso che afferma di non prendere tutto alla lettera ma di continuare la propria ricerca come liberi pensatori.
    Sono frasi che a me piacciono, perchè lasciano libera la persona da qualsiasi dogma. Per quanto riguarda il farsi pagare, anche questo lo ritengo giusto.
    Una società equa vive e prospera sullo scambio.
    Per cui il tempo, le risorse, sono già degli argomenti validi per corrispondere alla persona un contributo.
    Per vivere si ha bisogno di denaro perchè le utenze e le tasse non si pagano con il volemose bene e grazie per quello che stai facendo per noi.
    In quanto alle verità che sono nascoste dentro di noi, sono d'accordo con te, ma le informazioni che possediamo per filtrare il dentro con il fuori non sono poi così esatte, anzi gli stimoli esterni sono corrotti da migliai di anni di falsità. Per cui ritengo che l'informazione, la ricerca e la pratica di quello che si è studiato e ricercato,
    siano fondamentali per l'evoluzione della persona.
    Ritengo inoltre che insinuare il dubbio porti avanti ancora l'equazione del dividi et impera, per cui su questo blog, non si inneggia di correre dietro a qualcuno a discapito di un altro, bensi come ho spiegato all'inizio, si pubblicano articoli talvolta anche contraddittori l'uno con l'altro, proprio per permettere a chi legge di poter discernere e trovare il proprio sentiero.
    Concludo ringraziandoti e se lo vorrai Caro Vincenzo, potrai continuare a scrivermi, sarò lieta di leggere i tuoi contributi, le tue idee o progetti per la crescita e lo sviluppo di una nuova coscienza.
    Sappi che non cerco alleati, bensì compagni di viaggio che siano portatori di luce e non di ombre.
    Grazie Da LuisLuce

    RispondiElimina